Home >> Favole e Storie >> Esopo >> La volpe e l’uva

La volpe e l’uva

C’era una volta una volpe molto furba.
Affamata, la volpe giunse in un vigneto.
Passò di fianco a dei tralci di vite da cui pendevano grossi grappoli d’uva matura, che parevano dolci e succosi.
“Uva? Con la fame che ho, meglio che niente…” si disse la volpe.
Così si alzò sulle zampe posteriori e saltò con agilità per afferrare un po’ d’uva, ma non riuscì a raggiungerla.
Allora si allontanò per prendere la rincorsa e provò ancora, con tutte le sue forze.
Riprovò più e più volte, con ostinazione ma senza alcun successo:
i grappoli d’uva sembravano sempre più lontani.
“Cra! Cra! Cra!” rideva dall’alto di un ramo una cornacchia,
prendendosi gioco di lei.
” Quest’uva è troppo acerba! Poco importa se non riesco ad afferrarla…ritornerò quando sarà matura!” concluse ad alta voce la volpe, gonfiando il petto per darsi un contegno,
nonostante la delusione patita e la pancia vuota.

Svilire ciò che non si è in grado di fare è tipico del pesuntuoso, a volte l’umiltà aiuta a vivere meglio
Esopo

La volpe e l’uva – PDF

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Scroll To Top